Il Regno Degli Hunza

Hunza si trova nella parte settentrionale del Pakistan, vicino al confine con la Cina. La valle di Hunza si trova tra le due catene montuose più alte Hindukush e Karakorum. L’area è ricca di fiumi, cosi che le affluenti del fiume Ind modellano l’area come una valle profonda. La valle di Hunza si trova a un’altitudine di 2.438 metri. Il territorio di Hunza è di circa 7.900 km².

Karimabad (precedentemente chiamato Baltit) è la capitale, che è anche una destinazione turistica in Pakistan a grazie all’impressionante scenario delle montagne circostanti come Rakaposhi, Ultar Sar Bodzhahagur II, Peak Genta, Hunza Peak, Peak Darmiani e Bublimating. Il popolo della valle di Hunza oggi conta circa 87 mila persone.

Hunza è una grande attrazione turistica in Pakistan e molti turisti pakistani e stranieri vengono a godersi il pittoresco paesaggio e a visitare questa antica nazione. Questa regione è molto moderna su ogni piano ed è molto avanzata per gli standard asiatici. Gli inglesi mantennero lo status di Hunza come Principato fino all’anno 1947. Il 3 novembre 1947 sovrano di Hunza Mohammed Jamal Khan ha inviato un telegramma a Mohammed Ali Jinnah in cui si accetta di annettere il suo principato al nuovo stato del Pakistan. Nel 1974, gli HUnza avevano l’autonomia in Pakistan, che fu abolita dal Primo Ministro Zulfikar Ali Bhutto. 

La valle degli Hunza è raggiungibile da una strada lunga e vecchia, che parte dalla città di Islamabad. La maggior parte degli Hunza sono musulmani. La regione Hunza è la patria di persone di tre etnie: L’area inferiore di Hunza – (da Majun a Nasirabad) è principalmente abitato da Shinaki, persone che parlano Sheena; L’area centrale di Hunza – (da Murtazabad ad Ahmed Abad) è popolata principalmente da persone che parlano di Burushashki. L’area superiore di Hunza, conosciuta come Goça – (da Shishat a Hunzherab) proviene principalmente da persone che parlano Waki. 

I membri del popolo Hunza sono sempre sorridenti, allegri e fermi. Sembrano più giovani e molti sono sorpresi della loro età. Come fossero arrivati da qualche altro pianeta, ma non lo sono.

Gli Hunza vivono nelle montagne del Pakistan settentrionale e contano circa 87.000 abitanti. Sono speciali nel senso che vivono in media per 100 anni, ma molti di loro vivono senza problemi fino a 120 anni. Alcuni hanno vissuto fino a 160 anni. Sono raramente malati, non conoscono i tumori, sembrano molto giovani e le loro mogli possono dare una vita alla luce all’età di 65-70 anni.

Per molto tempo si è pensato che gli abitanti di questa valle debbano la loro longevità e vitalità ai loro geni, ma una nuova ricerca suggerisce che i fattori ambientali influenzano più delle predisposizioni genetiche.

I fattori che gli scienziati hanno identificato come la chiave per la qualità della vita nella valle di Hunza sono le erbe e le piante presenti nella loro alimentazione, e in particolare l’olio di semi di albicocca, uno stile di vita semplice e una maggiore attività fisica.

Gli Hunza dichiarano di essere discendenti dei soldati dell’esercito di Alessandro il Macedone che si stabilirono nella valle durante la sua campagna in Asia. Non hanno caratteristiche asiatiche e assomigliano a molti degli abitanti odierni dei Balcani, motivo per cui sono considerati discendenti degli antichi macedoni. Usano il sole e il leone nella propria simbologia.

Abitudini e alimentazione sane

La separazione geografica permise agli Hunza di preservare il loro sano stile di vita nel corso di diverse migliaia di anni. La longevità e l’eccezionale salute degli abitanti di questa valle hanno attirato l’attenzione di molti ricercatori. Gran parte degli Hunza vive fino a 100 anni o più.

Per molto tempo si è creduto che la longevità inusuale è a causa di alcuni fattori genetici, ma molti studi dimostrano che il segreto di una vita lunga e sana degli Hunza risiede essenzialmente nel loro stile di vita sano con grande attività fisica e una dieta che consiste principalmente dai prodotti vegetali.

Cereali

Nella alimentazione degli Hunza i cereali sono presenti in grande quantità con un gran numero di cereali: orzo, miglio, mais e segale ecc.

Con i cereali integrali dei producono farina usata per fare il pane senza lievito, chiamato “chapatti”. Questo tipo di pane viene consumato ad ogni pasto, spesso insieme all’olio di semi di albicocca che non può mancare ad ogni.

Frutta secca

Gli Hunza consumano principalmente noci e molto meno nocciole e mandorle. Dai semi di albicocca presente in grandi quantità nella valle di Hunza.  gli Hunza producono l’olio da cucina secondo una ricetta da diverse migliaia di anni. Nella forma di un pasto, le noci sono solitamente combinate con i frutti.

Frutta e verdura

Frutta e verdura sono una parte essenziale nella dieta degli Hunza. Di solito mangiano frutta e verdura fresca e cruda. Vengono cotte e brevemente solo le verdure. I frutti consumati per la maggiore sono: albicocche, mele, pere, pesche, ciliegie e uva. Le albicocche, che sono il tipo di frutta più diffuso nella zona, si consumano fresche o secche. Quando si preparano i dolci, gli Hunza non usano zucchero bianco raffinato. Verdure comunemente usate nella dieta Hunza sono: fagioli, piselli, ceci, lattuga e spinaci.

Alimenti di origine animale

Gli Hunza non sono vegani rigorosi. Usano raramente cibo di origine animale. La carne viene consumata solo durante le feste come (Kurban Bajram, matrimoni, e compleanni). In queste rare occasioni, la carne (bollita a lungo) viene servita in piccole porzioni tagliate a pezzetti. Gli Hunza consumano più spesso carne di pollo e di pecora. Gli Hunza usano le uova con molta parsimonia. Sono comunemente usati in alcune varietà di pane Chapati. I prodotti lattiero-caseari sono per lo più consumati dal latte e formaggio di capra e molto raramente dal burro. Gli Hunza hanno la loro ricetta tradizionale per la produzione di un prodotto a base di latte simile allo yogurt. Gli Hunza che consumano spesso cibo di origine animale lo fanno esclusivamente nei mesi invernali e in piccole quantità. Gli Hunza consumano piccole quantità di sale. In molti dei loro piatti, il sale non viene usato affatto.

Olio di Hunza – Semi Amari

$58.00

Olio di Hunza, concentrato al 98% di Semi Amari di Albicocca (SELVATICA) Himalayana, prodotto artigianalmente secondo la tradizione millenaria del popolo della valle di Hunza – Himalaya

Contiene Vitamina B17 (Amigdalina)

Leggi tutto

Olio di Hunza – Semi dolci

$52.00

Olio di Hunza di Semi Dolci di Albicocca Himalayana, prodotto artigianalmente secondo la tradizione millenaria del popolo della valle di Hunza – Himalaya

NON Contiene la Vitamina B17 (Amigdalina)

Leggi tutto

Olio di Hunza – Semi Amari

$58.00

Olio di Hunza, concentrato al 98% di Semi Amari di Albicocca (SELVATICA) Himalayana, prodotto artigianalmente secondo la tradizione millenaria del popolo della valle di Hunza – Himalaya

Contiene Vitamina B17 (Amigdalina)

Leggi tutto

Olio di Hunza – Semi dolci

$52.00

Olio di Hunza di Semi Dolci di Albicocca Himalayana, prodotto artigianalmente secondo la tradizione millenaria del popolo della valle di Hunza – Himalaya

NON Contiene la Vitamina B17 (Amigdalina)

Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *